mercoledì 10 ottobre 2012

giornata e grazie


Oggi è stata una giornata molto dura e domani ho la sveglia puntata alle 6:30.

Il Papà è in viaggio e il cucciolo irrequieto, piange di continuo durante il pomeriggio. Potete immaginare le ipotesi che le nonne ed E. mi hanno snocciolato al telefono: ha caldo, i denti, ha fame, ha mal di pancia, gli prude l'orecchio, vede troppa gente. Quest'ultima è mitica: misantropo appena nato. 

E poi ho una conference call dall'altro capo di Roma domani mattina presto. Che poi che cavolo di call è se mi costringe a spostarmi fisicamente per farla. Mah.

Il mio momento più alto della giornata è stato alle 1945 mentre tornavo in metro a casa (dopo che mi ha fatto aspettare 30 minuti!!!). Disperata dalla fretta ho tolto le scarpe con tacco e mi sono infilata quelle da ginnastica che avevo con me. Ho scatenato un applauso empatico di tutte le donne accanto a me, da cui è derivata una discussione/sfogo sul ruolo della donna che è superiore e per questo sfigata di fronte a un mondo dominato da uomini farlocchi...

Vabbè comunque ora sono a casa e sto per andarmene a letto. Volevo farvi sapere che sono qui e resisto. 

E ne approfitto per ringraziare Mum'n'Roll del premio e delle bellissime parole con cui ha motivato il conferimento: "Mamma che paura! che ho scoperto oggi e ho letto tutta d'un fiato".

Grazie di cuore.

3 commenti:

  1. Mi unisco all'applauso per il cambio delle scarpe...noi donne possiamo fare qualunque cosa, non ci ferma nessuno!!!

    RispondiElimina
  2. Mi unisco anch'io come mammapiky all'applauso...così si fà!

    RispondiElimina
  3. passavo di qui curiosando.
    bel blog! :)

    RispondiElimina

commenti biscottosi...