giovedì 23 maggio 2013

L'Armata Brancaleone


Si sono presentate in tre. Due soldatesse col caschetto biondo e due paia di occhiali a testa, armate di trolley di varie dimensioni, ma tutti neri. Tutte e due dietro alla 'Marescialla' dai capelli sale e pepe, che è entrata in casa tuonando un 'ciao amore mio' ad un Cookie accorso alla porta per accoglierle. 

Lei, che è Marescialla non peraltro, si è tolta velocemente le scarpe ed entrata, lasciando le altre due ai loro lacci e alle loro scarpe da ginnastica che si tolgono con la stessa rapidità con cui io lesso le verdure qui a Bruxelles (circa 2 ore). Perché lei, che di anni ne ha 88, lo sa bene che se devi lasciare le scarpe all'ingresso non puoi presentarti con le sneakers.

Lei, che la guerra l'ha vissuta e anche l'espatrio di una sorella ad Albione, sa che quando vai a trovare quel pezzo di famiglia ad un aereo di distanza, in dono non devi portare regali  - o 'accrocchi' come li chiama lei - ma sapori di casa. Ecco perché dal trolley nero, quello più grosso come spetta a chi è gerarchicamente superiore in grado, sono usciti gambucci e salsicce paesane messe sottovuoto a Paese Natio, dal macellaio di fiducia.

Mentre le soldatesse erano continuamente in libera uscita con la santa Cugina G., anche lei bruxelloise by choice - che tornava tutte le sere tramortita dai chilometri marciati al grido di 'vediamo tutto il possibile in 2 giorni'- lei era sempre qui, alla postazione di comando, ovvero vicino a Cookie. 

Ci ha giocato, lo ha preso in braccio nonostante le gambe un po' traballanti, gli ha dato da mangiare. Che lui famelico come è, le dava una gran soddisfazione, tanto che mi incitava a mandare le foto del piccolo a Bimbi Belli, o di fargli fare 'carosello'. Eh, sì, è nell'emozione che ti accorgi che il tempo passa per tutti, e che nella testa qualcosa comincia a fare degli scherzi... 

Ma noi ce la siamo goduta, la Bisnonna. Che ha osservato con partecipazione degna di un personal trainer le mie lezioni di ginnastica (ve ne parlo presto). Che ha commentato i futuri piani di viaggio delle soldatesse con consigli mirati: "Amsterdam? Sì bella, ma andate a vedere le distese di tulipani. Berlino? molto bella, ma anche facile da girare". In effetti, mi ricordo che quando le ho detto che andavo a Bruxelles, ha commentato che la metro qui è proprio comoda. Ah, le inaspettate possibilità dei tanti vituperati viaggi organizzati dalla parrocchia per la terza età. Intanto, conosce più posti in Europa lei che tutti noi.

Lei che guarda il mio oroscopo tutte le mattine, mi ha detto di stare tranquilla che il lavoro lo trovo e pure buono, per l'ariete è così. E io ci credo fermamente, non nell'oroscopo che si sa che è più variabile del tempo a Bruxelles, ma nella fiducia che lei ripone in me, la stessa mi ha fatto andare lontano negli studi, nel lavoro e nella vita personale. Tanto che dice che è venuta qui anche per vedere me e il Papà insieme, che siamo i suoi 'piccioncini' e che ci vuole sempre così. Oltre ovviamente per ricordarmi ottocento volte che Cookie ha bisogno di un fratellino. Ma le nonne sono così.

Ora l'armata Brancaleone è ripartita e la Marescialla ci ha congedati dicendo che questo è stato il suo primo e ultimo viaggio qui a Bruxelles. Io e Cookie (che le ha tirato baci anche sulla porta per salutarla) non ci crediamo molto, visto l'animo da viaggiatrice. 

  

6 commenti:

  1. Che bisnonna gagliarda!
    Anche D. ce l'ha e si amano alla follia, nonostante si vedano poco!

    RispondiElimina
  2. Fantastiche le bisnonne!! Anche mia nonna ha 88 anni e un animo da viaggiatrice, non le ferma nessuno!
    Serena

    RispondiElimina
  3. Non ci crederai....mia nonna ha 86 anni e noi l'abbiamo sempre chiamata la Carabiniera!!!
    Probabilmente sono le donne di una volta che hanno una grinta ed una forza....che la nostra generazione forse si sogna!!!

    RispondiElimina
  4. Muhaahahhahahhahaha! Che donne d'altri tempi.. Che tempra!
    Ripensando alla mia nonnina mi si stringe il cuore di malinconia! <3
    Sono passata velocemente, ma mi debbo aggiornare leggendo almeno 3 tuoi post che in questo periodo di malattia mi sono persa, per lasciarti questo:
    http://farfuglia.blogspot.it/2013/05/grazie-berenikes-hobby-che-ringrazio.html
    Un caro saluto da una Milano uggiosa, antipatica e contadditoria (ieri 22° oggi 15°!)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, un caro saluto anche a te... che bello!!

      Elimina
  5. Che bisnonna magnifica... ci metterei la firma ad esser come lei quando arriverò alla sua età....
    io purtroppo non ho conosciuto la mia bisnonna enemmeno tutti i nonni :( .... ma quelli che ho conosciuto li porto nel cuore

    RispondiElimina

commenti biscottosi...