venerdì 2 dicembre 2011

che eri incinta l'avevo capito da...

Siamo al mio secondo venerdì di questo blog e, dunque, alle sue perle.

Come vi accennavo, sono ormai vicina alla meta delle 21 settimane + 6 (per i non addetti ai lavori,  fine del 5° mese di gravidanza) e da tempo ormai ho reso pubblica la mia nuova condizione di futura mamma.

Anche perché la crescita spropositata del seno (yuppi!!!) e le prime rotondità della pancia lasciavamo veramente poco margine alla riservatezza.

A quanto pare però la pancia non è stata un indizio importante. In molti hanno reagito alla notizia commentando:

"guarda io che eri incinta l'avevo capito da"...


... "il seno": reazione molto comune tra gli amici, e sicuramente la più vicina alla realtà, perché passare da una seconda scarsa ad una quarta in tre mesi vi assicuro che è molto appariscente

    ..."il tuo atteggiamento": questa è di una persona a cui ho dato la notizia appena passato il terzo mese di gravidanza (quando veramente si vedeva poca pancia se non il seno di cui sopra) e credo che abbia comunque voluto mostrarsi poco sorpreso, sostenendo - con l'aria di uno che la sa lunga - che aveva notato una maggiore serenità nell'affrontare le cose. Della serie "non ti importa più di nulla!"

    ... "quante volte vai in bagno": la frase appartiene ad una collega che ha la stanza sul corridoio che devo attraversare per andare in bagno - e fin qui tutto normale direte voi -  Il fatto è che lei ha sempre la porta doppia di legno massiccio chiusa, e non si può dire che la incroci spesso!!!

    ... "il viso più luminoso": questa è tra le mie preferite, soprattutto perché mi è stata detta ieri, in presenza di un'evidente pancetta e dopo una pubblicità ben riuscita sulla gravidanza. Se poi ci aggiungi che la persona che l'ha proferita è la compagna di stanza della collega del bagno, capirete bene che risulta difficile da prendere sul serio

    Buon w-e!

    Nessun commento:

    Posta un commento

    commenti biscottosi...