mercoledì 4 aprile 2012

Cookie day - come è andata

Tutto è cominciato lunedì 26. 

Studio della Dotti

"Dottoressa buonasera"

"ma perché cammini così strana? non stai bene, vero?"

"no, ho un dolore lancinante all'altezza dell'inguine"

"mhmhhm, che strano. In effetti, anche il problema che hai sembra peggiorato. Facciamo così, riposati a letto domani e se dovesse continuare mi chiami. Però chiamami, non fare come al tuo solito."

"ok"

Il giorno dopo, a casa, sdraiata a letto

Erano le quattro del pomeriggio e il dolore non ne voleva sapere di passare. 

Un po' preoccupata, chiamo il Papà.

"Sai che non mi è passato, anzi"

"e tu chiama la Dotti"

"ma è sopportabile. non so se è il caso"

"tu chiamala e basta!"

Al telefono con la Dotti

"non sto mica tanto bene da tutto il giorno"

"Cosa??? e mi chiami solo ora? Assurdo, fila in clinica che c'è una mia assistente che ti visiterà per vedere che succede e fai il monitoraggio. E portati la valigia"

"Ma io non sto poi così male. La valigia, mi sembra esagerato"

"Fai come ti ho detto!"

Intanto il Papà era tornato da lavoro. Con un po' di razionalità, mi sono fatta la doccia, mentre il Papà cercava di essere certo di aver preso tutto.

Siamo partiti alla volta della clinica, dove abbiamo fatto subito il monitoraggio, che evidenziava qualche contrazione sparsa. Nulla di rilevante.

Poi la visita con ecografia dell'assistente che ha confermato il mio difetto e la testa un tantino grande di Cookie. 

Risultato: "Lei stasera si ferma qui con noi, da qui uscirà solo con il bimbo in braccio. E sarà un cesareo, probabilmente venerdì mattina. Non c'è altra soluzione"

"Ma io mi sento bene, magari torno domani e vediamo la situazione. Tanto il cesareo lo facciamo tra 2 giorni"

"No, lei rimane qui. La ricoveriamo"

Fortunatamente io e il Papà abbiamo avuto la stanza doppia insieme. Inutile dire che mi sentivo una prigioniera. Non capivo tanta insistenza nel volermi trattenere. 

La notte l'ho passata dormicchiando, con qualche dolorino all'altezza dei reni, ma niente di più.

La mattina alle sei mi attaccano il monitoraggio: CONTRAZIONI REGOLARI OGNI 2 MINUTI!

Era iniziato il travaglio. Così dal nulla. 

Ma Cookie non poteva uscire. Sarebbe stato troppo pericoloso per entrambi!

L'ostetrica chiama il primario della clinica e la Dotti.

Il primario mi ha voluto visitare prima del cesareo, perché gli sembrava un'assurdità che così giovane (?) dovevo essere operata. Fortunatamente ha confermato la diagnosi della Dotti.

Dopo 1 ora ero in sala operatoria, spaventata come non mai. Era il mio primo intervento.

Poi, quel pianto. Non me lo scorderò mai. E quel bimbo appeso a testa in giù. Era Cookie. Il mio Cookie. 

Me lo hanno messo addosso. E si è calmato, mentre lo riempivo di baci.

Così è nato il mio piccolo. 

E oggi ha una settimana di vita.

Auguri amore mio!

8 commenti:

  1. Auguri a lui e a te!! come sta andando? riesci a riposarti un pochino? un abbraccio e... BRAVA!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sta andando bene, mi lascia riposare. Anche se sono stata un po'in crisi per allattarlo, all'inizio non ne voleva sapere e ha subito un bel calo. Ora fortunatamente mangia di più e in media ogni 3 ore-5 ore.

      Elimina
  2. che belloooo! Mi hai fatto commuovere! Sono contenta per voi! Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!! io ultimamente non faccio altro che commuovermi!!! Sono diventata una tenerona... proprio io!!!

      Elimina
  3. Risposte
    1. Bene. Certo il post cesareo è stato impegnativo, ma mi sto riprendendo!!!! Ora i punti tirano un po'meno e cammino di gran lunga meglio!!!

      Elimina
  4. Comunque sia andata, l'importante e' che sia tu che il piccolo stiate bene! Cerca di riposarti più che puoi e fatti aiutare dal papa' o da chi qualcuno in modo da concentrarti sulla tua guarigione e sul piccolo.
    Ora che la grande avventura e' cominciata...goditela!

    RispondiElimina
  5. Ah che bel racconto!!! Tenerissimo...e anche la commozione è normale: sei diventata mammaaaaa!!!! Goditi ogni minuto di questo fantastico inizio e sei hai bisogno chiedi aiuto così sarà più veloce e più facile recuperare le energie!!!

    Un abbraccio

    Moonlitgirl

    RispondiElimina

commenti biscottosi...