venerdì 25 maggio 2012

Come divertirsi con il pancione n. 2: il metodo della Dotti

Ho fatto la visita di controllo con la Dotti. Quella che si fa dopo quasi due mesi dal parto cesareo.

Sto bene, mi sono ripresa benissimo e posso ricominciare con un po' di attività fisica. In particolare devo fare gli addominali 'a go go' per ricreare il tono muscolare. E così sto facendo.

Ora che tutta questa esperienza della gravidanza e del parto me la sono buttata alle spalle, posso tirare le somme e dire che sono proprio soddisfatta. Di me e della Dotti.

Sono arrivata a due mesi dal parto in forma. Già dopo il primo mese sono rientrata nei miei vestiti pre parto e non lo avrei immaginato mai. E di questo devo ringraziare la Dotti e il suo metodo, che ho seguito con costanza e impegno. 

E allora ho pensato di condividerlo, sperando che serva a qualcuna di voi. 

In realtà non è nulla di che, ma per me che ero molto lontana da una dieta sana - di fatti cercavo di azzerare gli stravizi con tanta palestra - è stato un toccasana.

Per essere più precisa ho preso il taccuino dove ho segnato tutti i suoi consigli la prima volta che ho fatto la visita con lei dopo essere rimasta incinta. Vediamo un po'.

 1- In gravidanza bisogna seguire una dieta, proprio come chiunque voglia perdere peso, solo che bisogna stare attente alla qualità più che alla quantità

Non vi dico come mi sono sentita quando ha proferito queste parole, io che speravo di potermi bellamente strafogare

2 - Aumento massimo di peso concesso 10 Kg, e bisogna cominciare a prendere peso solo dopo la fine del 3° mese. 

Pensavo di non farcela, ed invece ho cominciato a prendere peso solo dal 4° mese, ma poco. Sono aumentata più significatamente verso il 7°!

3 - Cibi vietati: tutti i crudi (pesce crudo, insalata, pomodori, ecc..), dolci (soprattutto a base di creme), pane bianco, insaccati, prosciutto crudo (che tragedia!), latticini grassi (caciotte, stagionati), gelati, caramelle.

4 - Cibi da mangiare ogni tanto: riso, pizza (a me era concessa una al mese, la Dotti ce l'aveva particolarmente con la pizza), pasta, latte (soprattutto intero), cioccolato (meglio fondente al 70% che aiuta l'integrazione di calcio - che io odio, ma per un pezzettino di cioccolata questo ed altro!), marmellata, patate, uova cotte.

5 -  Cibi permessi sempre: carne, prosciutto cotto, pesce cotto, vedura (prediligere quella a foglia verde, tipo cicoria, spinaci, bieta), legumi, frutta (lavata in amuchina!), pane integrale, cereali, biscotti integrali ricchi di fibra, yogurt magro

6 - Cottura: Ecco la Dotti voleva sentir parlare solo di cotture al vapore o al forno.  Naturalmente sono vietate fritture, soffritti e cotture con olio in padella

Mamma mia quanta verdura bollita ho mangiato, e pensare che non la potevo vedere prima. Ma ci si abituata e adesso non posso farne a meno!

7 - Bere come se non ci fosse un domani. Soprattutto acqua naturale e spremute di arancia. Niente bibite gassate, max 2 caffè al giorno (se si prende il the, allora solo un caffè!), un bicchiere di vino ogni tanto (sigh!)

8 - I singoli pasti dovevano essere moderati, mai esagerare nelle quantità per non appesantirsi. 

E devo dire che aveva ragione: le poche volte che ho esagerato me ne sono pentita amaramente. La pancia si gonfia tanto, l'utero spinge, insomma ti sembra di esplodere!


L'ho trovato un regime abbastanza pesante. Sarà che prima non avevo regole e mi piace tantissimo mangiare. La cosa più dura è stata rinuniciare al prosciutto, al cioccolato e alla pizza. 
Ma alla fine sono aumentata meno di 10 Kg che sono andati via subito dopo il parto. 

Chiaramente dopo il parto la pancia mi è rimasta un po' gonfia per un po', ma è rientrata con soddisfazione dopo poco. Pertanto non vi allarmate, tutto, con calma, torna normale.

 

6 commenti:

  1. anche io ho seguito una dieta.
    Ho fatto un massaggio a settimana e tanta palestra.
    11 kg e mezzo.
    paradossalmente ho iniziato a strafogarmi dopo.
    però ora sono come prima!
    E' vero in gravidanza non bisogna assolutamente esagerare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io massaggio e palestra... senza non si può, se no le gambe le butti...

      Elimina
  2. Quello che mi viene in mente pensando alla mia gravidanza è la mia grande voglia di prosciutto crudo (quello cotto mi usciva proprio dagli occhi). Per il resto non avevo grandi voglie e sono stata fortunata perché non ho mai avuto nausee. Alla fine ho messo su solo 9 chili e, nel giro di un anno, ne ho persi 19. Hip hip hurrà!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mitica!! Ma non saranno un po' troppi 19?

      Elimina
  3. scusa l'ignoranza ma perchè niente pomodori ed insalate??
    quindi mangiavi solo verdura cotta??
    che tristezza..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per via della toxoplasmosi. In realtà se li passi in amuchina li puoi mangiare, ma solo a casa. Ma ti assicuro che rinunciare all'insalata è stato niente rispetto al prosciutto e alla cioccolata... E con la cioccolata si continua ancora ora... UFF!

      Elimina

commenti biscottosi...