martedì 15 maggio 2012

Dove sono stata

Sono stata sempre qui. No, non sul blog. A casa mia. Eppure è come se fossi stata via tanto tempo.

Sarà stata la settimana un po' complicata.

Il Papà è stato via per lavoro e Cookie lo sapeva. Come? Non mi ha mai lasciata dormire. 'Santi Subito' gli Zii G e C che hanno pernottato alternandosi a casa mia e la mattina venivano a rapirlo dalla mia stanza per farmi dormire.

E poi c'è stato un po' di lavoro, che mi ha fatto capire che devo muovermi e capire dove voglio andare dopo questa pausa chiamata maternità. In me sta maturando prepotentemente l'insofferenza verso un lavoro che si mangia 12 ore della mia vita al giorno. Ora insopportabile perché queste ore le mangerà a Cookie e a me. Al nostro tempo. E allora penso che ridurle a 8/9 non sarebbe poi così male.
Io amo il mio lavoro, ma amo anche Cookie e vorrei una vita leggermente più normale per noi. Ma tutto questo merita un post a parte...

Dove ero? Ah, sì, il Papà ha fatto ritorno ed è stato a casa da venerdì. E allora ci siamo dedicati a noi tre. E agli amici che ci hanno riempito il week-end con BBQ, cene fuori e incursioni per vedere il piccolo. Non so perché ma queste serate sembrano ancora più belle e più piene. O forse sono io che ho imparato a godermele di più.
Quanto è bello vedere l'affetto che i nostri amici nutrono per noi riversato nel modo dolce e protettivo con cui guardano Cookie...

...E siamo giunti alla festa della mamma. La mia prima. Ho festeggiato con qualche ora in più di sonno. Grazie Piccolo! E una piccola sessione di shopping, come non mi capitava da 9 mesi circa. Due ore di libertà grazie al Papà che ha intrattenuto Cookie a casa. 

Lunedì il Papà è ripartito e allora mi sono dedicata al piccolo. 

Ora sono tornata però. Il mio spazio mi è mancato e anche le mie visitatrici!!!


1 commento:

  1. le ore di lavoro è quello a cui penso anche io...ora che sono abituata a stare a casa...come farò a richiudermi in uno studio?!?!?!

    RispondiElimina

commenti biscottosi...