giovedì 7 giugno 2012

Proprio quando decidi di farcela

Sono mamma da due mesi. Tra alti e bassi.

Ecco le certezze acquisite in questo tempo.

Cookie mangia ogni 3 ore durante il giorno, e la notte si sveglia una volta. Normalmente verso le 4.
Cookie adora dormire mentre passeggiamo e non si sveglia prima di mettere piede a casa. Poi si risveglia da un sonno profondo con una fame atavica.
Dopo ogni pasto, cambio del pannolino, coccole e sonno.
E questa routine mi dava circa 1 ora e mezzo per me. Non so, doccia, spesa, commissioni varie e un po' di sonno. Tempo per me, per ascoltare i miei pensieri. E cercare di utilizzare al meglio la tregua.

Pensavo di esserne venuta a capo.

Pensavo.

E poi Cookie cambia tutto.

Nonostante i suoi quasi 6 Kg, che fanno di lui la versione di Cicciobello umana, Cookie ha sempre più fame. E tenta di accorciare il tempo tra le poppate. E allora io lo combatto munita di ciuccio e coccole per non cedere alla sua ingordigia. Peccato che poi si incavola ancora di più. 

Mangia come un pazzo, sembra che si voglia mangiare anche me. Che poi è proprio così. Tanto avido, tanto rapidamente la mia pancia post parto si è sgonfiata e ritirata (evvai!).
Il problema è che il Pediatra mi ha detto di togliergli due pasti al giorno. E chi glielo dice a Cookie. Io no, spero di allungare di 10 min in 10 min.

Le passeggiate si sono accorciate. Dopo circa 40 min Cookie comincia a dare di matto. Mi dico che è il caldo. In realtà mio figlio è solo un gran furbone. Ha capito che dopo la passeggiata viene la pappa e ha deciso che intende raggiungere il momento il prima possibile.

Dopo il cambio di pannolino, non se ne parla di dormire come prima. No. Prima un po' di esercizio fisico per la Mamma. Tanto per andare a pari con i minuti strappati alla passeggiata. E prendilo in braccio, e improvvisa un balletto dei suoi pupazzi, e fatti casa avanti e indietro, e spostalo su fianco destro e poi il sinistro. Tutto finché improvvisamente crolla. A volte sembra che mi stia prendendo per i fondelli. Anzi sicuramente è così. Lo vedo dai suoi sorrisetti. 

La serenità dura solo una mezzora, perché poi si riparte con la tiritera.

Ieri la situazione è diventata ancora più ingestibile a causa dell'aggiunta di fattori esterni.

Il mio Mac ha deciso di scrivere solo stanghette. Non vi stupite se ne trovate qualcuna in questo post...

Sky si è spento mentre la Tata Lucia stava per elargirmi una delle sue perle. E l'ho visto come un segno che la situazione non poteva che peggiorare.

Infatti. Cookie ha pianto tutto il pomeriggio, finché non è arrivato il fratello C che chiaramente l'ha calmato. Solo per 5 min. Il risultato migliore della giornata.

Fratello C poi mi ha mollato Cookie dicendo che ha fame. Maddai!! e è messo al pc. E dice "non ti funziona la connessione internet". E io con tono dimesso "lo so, oggi è così".

Talmente così che la notte l'abbiamo passata in bianco con me che mannaggiavo tutto, anche il fato, Sky e la Tata Lucia.

Alle 7 del mattino il Papà porta Cookie nel letto, io me lo metto vicino. E crolla tra le mie braccia. 

Ve l'ho detto che mi prendeva in giro.  

Se poi ci mettiamo che ieri avevo una voglia pazzesca di cupcakes, e che l'ho frenata con marmellata e biscotti di crusca insapore, capite bene che la giornata è stata veramente dura, veramente senza via d'uscita. 



10 commenti:

  1. ciao! hahah sembra di leggere me stessa, anchio ho un pupone di 2 mesi!ed é proprio un bel furbino...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. allora è vero che sono furbi... meno male pensavo di essere eccessiva!!!

      Elimina
  2. dai coraggio! sono momenti mai poi passano e poi vedrai che tutto migliora! ma la sdraietta ce l'hai?? Dede passava tante ore nella sdraietta e si addormentava pure...avevo quella con la musichetta e con la vibrazione ;)

    RispondiElimina
  3. Perchè dovresti togliergli una poppata? con il latte materno è sempre difficile avere orari, perchè 1 non sai mai quanto effettivamente il bimbo ha ciucciato e 2 il latte materno cambia consistenza durante la giornata (e se tu non hai dormito sarà meno sostanzioso perciò il tuo bambino avrà più fame)

    Anche a me una pediatra aveva detto di rogliere una poppata, mentre un'altra mi aveva detto quello che ti ho scritto sopra.
    Perciò vedi tu, ascolta tutti ma poi guarda il tuo bambino e fai di testa tua.
    Ma soprattutto se piange un pò non stressarti troppo! un abbraccio elena

    RispondiElimina
  4. a me la pediatra mi ha detto "se si sveglia ancora di notte le dia acqua" ahahahaha ma io faccio come voglio :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah, acqua... certo... ma pensano che i bimbi sono stupidi??

      Elimina
  5. dai coraggio!
    Son giorni così! Succedono!
    Poi però passano e come per magia te ne dimentichi!
    Concordo con Elena, se allatti non ci sono orari, diciamo che dovresti cercare di tirare 3, massimo 4 ore tra le poppate ma non di più. Chi ti impone gli orari è perchè non conosce davvero la differenza tra allattare con il latte artificiale e con quello materno. Se hai qualche dubbio o perplessità senti la Leche League, le volontarie, oltre ad essere disponibili e gentilissime, sono molto preparate in materia!
    E ricordati che nessuno conosce meglio di te il tuo cucciolo, se pensi che abbia fame, perchè negargli il latte?

    RispondiElimina

commenti biscottosi...