venerdì 1 febbraio 2013

di internet e della creche

Sono senza internet a casa fino all'8 febbraio. Conseguenze della scelta di un appartamento in uno stabile tutto nuovo. Il Comune di Bruxelles ha appreso solo ora l'esistenza di una nuova palazzina. Perlatro molto carina. Piena di operai che iniziano a trapanare alle 7 del mattino (non un minuto prima, eh!) e che finiscono alle 17. Che devono entrare a casa a fare controlli di ogni genere, ma almeno si tolgono le scarpe per non rovinare il parquet.
 
Ad ogni modo. Non è di questo che volevo parlare.
 
Oggi, 1 febbraio, Cookie ha iniziato il nido. In francese, la creche. Ovvero un piccolo asiletto di 11 bimbi dai 10 mesi ai 2 anni gestito da tale Jolanta, una signora belga molto dolce, ma logorroica fino alla morte.
 
Voglio dire, io non è che lo parli benissimo il francese, anzi proprio male, e lei imperterrita parla, e racconta, e gesticola. Va detto che mi sta facendo un corso intensivo.
 
Insomma, Cookie ben presto mi parlerà in francese, e io finalmente lo imparerò bene.
 
Comunque, oggi l'ho lasciato lì 3 ore, senza fare alcun inserimento. Qui non si usa. Si porta il bimbo, e si lascia quando lui non ti vede. E la cosa bella è che funziona.
 
Jolanta mi ha detto che ci ha cercato fin tanto che lei non lo ha cambiato. Poi, amici da una vita. Praticamente, mio figlio si fida di chiunque gli pulisca il sederino. Mah!!
 
Per il resto, pare abbia giocato, mangiato (non avevo dubbi) e guardato gli altri bimbi.
 
Quando l'abbiamo riportato a casa era tutto contento. Ma ho notato subito la differenza: si è aggirato per la casa e messo in piedi con maggiore sicurezza. Sembrava già un bimbo grande.
 
Eh sì, sono molto fiera del mio bimbo Bruxelloise.
 
Questo è stato il nostro primo giorno di nido. Il vostro come è stato?
 
PS. scusate se vado di fretta nei post, ma la mancanza di connessione non aiuta.

5 commenti:

  1. Uhh ho imparato una nuova parola in francese che non sapevo! è stato bravissimo Cookie, si vede che gli piace. Io con il primo l'inserimento al nido era stato un disastro, (ma sono convinta ancor ora che al patato non piacessero proprio quelle due maestre), invece con il piccolo è andata meglio. Io avevo fatto un inserimento graduale, poco per volta.

    RispondiElimina
  2. Bravo cookie!!! Anche Pallottolino ha iniziato il nido e va alla grande....è' bravissimo. Mai una lacrima!!!! Piccoli uomini crescono!!!!

    RispondiElimina
  3. eh cara... benvenuta nel mondo francofono!!!! qui niente inserimenti.. io vivo in Francia e mia figlia ha iniziato la scuola materna che qui é facoltativa in teoria ma in pratica piu che d'obbligo!!!! per noi é stata più dura perche dopo 2 anni passati con una nounou (assistante maternelle .. non so se ci siano anche in Belgio ma in Francia si perche i posti in creche scarseggiano) e quindi in casa lei + un altro bimbo si é ritrovata a scuola in una classe di 30 bambini, il primo giorno dalle 9 alle 16,30 e a partire dal secondo 8,30 alle 16,30 mensa e nanna ...inserimento 15 minuti il primo giorno!
    per contro crescere un bambino bilingue é splendido!!! ;)

    RispondiElimina
  4. The quantity or passengers is the most vital truth. Our local station offered
    a free limo ride, a bouquet of flowers and free tickets to Elitches Gardens for
    Mother's Day. The terms of the settlement will remain between the two parties.

    Also visit my webpage denver airport taxi

    RispondiElimina
  5. If you want to get a good deal from this post then you have to apply these methods to your won
    blog.

    Look at my blog post ... home cellulite treatment

    RispondiElimina

commenti biscottosi...