martedì 12 marzo 2013

snowy March



Ok, parliamone. Che ho taciuto pure troppo.

Oggi è il 12 marzo e Bruxelles è tutta bianca, coperta, ovattata. Insomma, piena di neve.

E il problema è che mi piace. E so che mi piace ora. Venitemelo a richiedere tra qualche anno, che non prometto la stessa risposta.

Con questo entusiasmo da prima ora, ho fatto le foto qui sotto. Camminando piano piano, in mezzo alla neve, cercando di non cadere. Fino a che un ragazzetto alto e magro non mi è frecciato davanti correndo. 
E ho pensato... qui i locali ci sono abituati. Guarda questo ragazzo come è sciolto. Chissà se anche Cookie alla sua età correrà così. Chissà se gli piacerà essere "di qui". Chissà se comprenderà mai quello che abbiamo fatto, se ce ne sarà riconoscente, o se lo darà per scontato... E ho desiderato che si avverasse la seconda. Perché non c'è niente di meglio di crescere sentendosi 'a casa'.

***

Ok, let's talk about this. I have been silent long enough.

Today, March 12th, Brussels is white, covered, cocoon-like. Hence, full of snow.

And the problem is that I actually like it. Well, I know I like it now. Come again in the next years, I might have a different opinion.

With the enthusiasm of a newcomer I shot these pictures. I took a slowly walk in the snow, trying not to fall down miserably. And then a teenager, thin and tall, just ran on my side. And I started thinking "locals, they are used to. He is so comfortable. Maybe Cookie will be like him at his age. Maybe he will like to be 'local'. I wonder if he will ever understand that we took him here. Will he be thankful or will he give it for granted?" I wished for the second one. Because I believe that there is no better chance than growing feeling at home.






2 commenti:

  1. beh che i locali siano abituati a tutta questa neve a marzo, non direi eh :D anzi, io negli ultimi 4 anni qui, tutta questa neve in un giorno solo non la ricordo nemmeno a dicembre :S ci son stati record negativi di 1.600km di code sulle autostrade belghe e dire che il Belgio e' tra i primi paesi al mondo per intensita' di linee autostradali e ferroviarie, e' saltato tutto! non faceva cosi' freddo dal 1850, dice Le Soir, pero' almeno il paesaggio urbano si e' trasformato e guarda che belle foto :)

    RispondiElimina
  2. La neve quest'anno non ha lasciato indietro nessuno, ne è scesa in abbondanza un po' dappertutto. A me piace il silenzio che accompagna la neve...

    RispondiElimina

commenti biscottosi...