venerdì 11 ottobre 2013

cose che mi strappano un sorriso a BXL n. 1

Voi ce le avete presenti quelle donne mediorientali dai tratti del viso molto marcati e quegli occhi neri neri e profondi che sembrano raccogliere tutto il mare del mondo?

Quelle che per religione musulmana hanno il capo coperto dal velo. Che se Bruxelles la guardassimo dall'alto potremmo vedere le strade popolate da tante testoline colorate. Che questo velo ha la stessa funzione estetica di un bel cappello da signora, alla fine dei conti.

Ecco, io ho scoperto che queste donne sono state in grado di attribuirgli anche una funzione pratica del tutto innovativa. E molto più stilish degli auricolari che, per quanto colorati e di svariate misure, riescono sempre ad avvicinare anche i look più sofisticati a una tenuta da jogging della domenica mattina al parco.

Perché loro, quando parlano al telefonino, tengono lo smartphone bloccato tra l'orecchio e il velo. 
Chiacchierano leggere, mentre continuano a camminare, dritte per la loro strada, utilizzando le mani libere per potare borse e borsette. 

Senza l'angoscia, a me ben nota, che l'auricolare sfugga dall'orecchio...  


P.S. Per chiarezza, questo post l'ho scritto per raccontare qualcosa di buffo, non certo per promuovere l'utilizzo del cellulare vicino all'orecchio, che come noto può nuocere alla salute. Sì, siamo doveresamente sottomessi all'auricolare... 

6 commenti:

  1. Il cellulare appiccicato all orecchio non è mai da prendere ad esempio. Lunga vita agli auricolari.

    Emy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai perfettamente ragione, e per questo ho aggiunto la postilla... in realtà io volevo solo raccontare una cosa divertente. tutto qui

      Elimina
  2. Quanto odio l'auricolare che sfugge dall'orecchio che ti obbliga a fare numeri cinesi per recuperarlo, naturalmente con le mani impegnate da milioni di cose.

    RispondiElimina
  3. Beh molto utile :). Pero' visto che hai iniziato un argomento interessante volevo sapere come e' vista dalla societa' l'uso del velo per le donne musulmane?Diversi paesi in Europa hanno proibito l'uso del burqa....mi chiedo solo come sono vissute le diversita' religiose in Belgio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda, la diversità culturale, etnica, religiosa, è proprio la caratteristica dominante di Bruxelles, con tutte le problematiche che l'accumulo comporta. Forse qui c'è più tolleranza, proprio perché BXL è stata concepita per essere una crocevia di persone, culture, modi di vivere. A me piace e trovo che sia unica nel suo genere.

      Elimina

commenti biscottosi...